Cheap NFL Jerseys China Cheap NFL Jerseys Free Shipping Wholesale NHL Jerseys China Wholesale Jerseys From China Cheap NFL Jerseys Free Shipping Cheap NFL Jerseys For Sale Cheap Jerseys Free Shipping Wholesale NFL Jerseys From China Cheap NFL Jerseys Sale Cheap Nike NFL Jerseys China Wholesale Jerseys Free Shipping Cheap NFL Jerseys Wholesale Wholesale NFL Jerseys Online Cheap NFL Jerseys Wholesale Cheap Jerseys Free Shipping Cheap NFL Jerseys China
Coach Outlet Coach Factory Outlet Coach Outlet Store Coach Handbags Outlet Coach Outlet Coach Factory Outlet Coach Outlet Coach Handbags Coach Site Michael Kors Outlet Michael Kors Handbags Outlet Cheap Michael Kors Michael Kors Outlet Michael Kors Handbags Outlet Cheap Michael Kors Michael Kors Outlet Michael Kors Handbags Outlet Cheap Michael Kors
Logo MRF

CLASSIFICHE

 

La trasferta � stata lunga, soprattutto il ritorno, con interminabili code che ci hanno costretto ad uscire a Barberino del Mugello, facendoci percorrere strade che di solito solchiamo in sella alle Maxi, ma ne � valsa la pena. L�organizzazione � stata impeccabile, grazie all�impegno e alla dedizione di Roberto, una persona con un cuore grande cos�!. Ben 78 iscritti nelle 4 categorie, dei quali 27 nella Over 30, che mi vedeva per la prima volta impegnato nella gara in prima persona! Ho conosciuto  molte persone che fino ad oggi conoscevo solo sotto forma di avatar, mail, post o pm, e devo dire che il vecchio contatto �fisico� � tutt�altra cosa. Sono tutti dei grandi appassionati quelli che si sono sfidati a Roveleto di Cadeo (PC) al MinimotoDay �Memorial Tarquinio Provini�, disputando gare corrette e stupende, all�insegna dello spirito e delle motivazioni che ci hanno spinto a partecipare alla manifestazione organizzata dall�AIDO.

Alla mattina due turni di prove libere per assaggiare il percorso (e, aihm�, anche l�asfalto, che, devo dire, � duro come in Toscana), una sistemata ai rapporti, alla frizione , due chiacchere  con gli amici e gasss. Arriva il momento di fare i conti con il cronometro, gestito alla grande  dalla Freccia del Tempo Racing Service: tutti erano muniti di transponder dalla mattina (solo alcuni, dato l�elevato numero di iscritti, dovevano montarlo mentre accedevano alla pista). Nonostante le varie batterie ad eliminazione, tutto � filato liscio (segno di un�organizzazione perfetta), le bandiere blu venivano segnalate lungo tutto il percorso e devo riconoscere la correttezza dei piloti che alla prima segnalazione davano strada. Purtroppo (mica tanto!!) il ruolo che ricoprivo in questa manifestazione era quello di �pilota� supportato fisicamente e mentalmente da tutto il MinimotoRacingFirenze.

Alle prime prove mi trovo in 14� posizione, poi con un sistema di posizioni (che spiegare mi risulta un po� difficile) veniamo separati in due batterie, parto dalla seconda fila, manco il tempo di capire che succedeva e mi trovo a lottare per qualificarmi per le finali, non va male mi qualifico con il 5� posto ed accedo alla finale B. Leggo l�ordine di partenza �non ci credo: prima fila 3� tempo, e ora ?!? Si arriva all�intervallo: le finali iniziano alle 14.30, il tempo di scambiare due chiacchiere e veniamo chiamati in pista. Pronti� via: alla prima curva i due che mi affiancavano in griglia girano largo e io mi infilo all�interno, sono al comando e guido il gruppo. Al primo passaggio i miei supporter urlano verso di me, mentre dietro sento due  �mastini� che tentano di infilarmi ovunque, ma tengo duro, chiudendo tutte le porte e sfruttando la mia stazza ( 1,87 cm x 90 kg).

(In Foto prove libere del mattino)

Reggo per sei giri, prima un contatto deciso e poi mi passano, cerco di tenere il loro passo, ma sbaglio e Malvasi (Mauro pr) mi passa. Siamo circa all� 11� giro tento di non farmi staccare e mi rifaccio sotto ma��ad un certo punto volo molto in alto, la mini si ribalta con me, il cupolino si rompe ma la moto non si spenge, vengo passato e riparto 5� con grossi problemi al freno anteriore (faceva l�effetto molla). Sono costretto ad utilizzare solo il posteriore, ma ad ogni curva sono di traverso, riesco comunque a concludere al 5� posto finale. Vince Gatti davanti a Olivieri e Malvasi. Ho scoperto che qualcuno montava il 50cc (ma qui tutto era ammesso), il che mi rende ancora pi� felice per la prestazione ottenuta.

(In foto fasi iniziali della Over30 Badiali 70 - Gatti 51 - Ollivieri)

Gli altri del MinimotoRacingFirenze hanno centrato la finale: nella Senior A Masoni in sella all�ammiratissima TMFruvida ha concluso in 10� posizione (cogliamo l�occasione per ringraziare pubblicamente i tecnici della TMF che ci hanno messo a disposizione la Ruvida). Sesto posto finale per Casacci che nelle prove ci aveva fatto sperare in meglio: due scivolate l�hanno costretto a ripartire da dietro. 5� posto per Venturi, anche lui a gambe all�aria, e buonissimo 3� posto per Giannini dietro ai due Fratelli Clivio. L�appuntamento � per il 2006: aspettateci, torneremo.

(In foto Masoni su TMF Ruvida)

 

Ollivieri 64 - Malvasi 12 Badiali 70 - Lini 8

 Venturi

 Ciccarelli 20

Giannini 7 Griggis 34 - Lini 8